Come pulire le vasche delle macchine utensili? Non commettere errori attraverso pochi semplici trucchi.

By | 1 ottobre 2018

Prima di ogni procedura occorre assicurarsi che la vasca sia pulita e disinfettata, e se non si ha la possibilità di farlo frequentemente, occorre effettuare questa procedura almeno una volta l’anno.

Occorre rimuovere meccanicamente ogni residuo di contaminazione del vecchio bagno aiutandosi attraverso prodotti chimici specifici disinfettanti. Se la vasca è vuota è possibile eliminare i batteri attraverso l’utilizzo di formulati a base di:

  • PEROSSIDO DI IDROGENO
  • IPOCLORITO
  • SALI QUATERNARI D’AMMONIO
  • PASTIGLIE DI TRICLORO PER PISCINA (soluzione fantasiosa ma interessante)

La maggior parte di questi detergenti contengono anche tensioattivi che provocano schiuma.

Avevo già segnalato questo inconveniente nell’articolo: “l’olio emulsionabile fa schiuma. Cosa devo fare?”   

Ovviamente, vi consiglio di leggerlo, specialmente se avete questo problema e non sapete come risolverlo.

Per questo motivo occorre risciacquare accuratamente, oppure avere cura di utilizzare un disinfettante privo o molto povero di tensioattivi.

Alcuni di questi detergenti potrebbero causare schiuma o causare ruggine se lasciati agire troppo a lungo.

 

 

Solitamente fornisco ai miei clienti un prodotto che consente di disinfettare la vasca senza interrompere la lavorazione, e questo è un grande vantaggio in quanto la vasca sarà quasi completamente pulita e disinfettata esclusivamente facendo circolare l’emulsione per una giornata.

Come funziona?

E’ un prodotto specifico per la detersione e sanificazione periodica dei bagni lubrorefrigeranti.

• Applicabile senza interrompere la produzione o la lavorazione del macchinario
• Deterge a fondo rimuovendo tutti i residui
• Sgrassa ed emulsiona ogni tipo di morchia
• Alle concentrazioni indicate il prodotto non genera schiuma anche con acque dolci
• Evita la formazione di ruggine

MODALITA’ D’USO

Introdurre il detergente nel bagno lubrorefrigerante in ragione del 2% il giorno prima del cambio nella prima mattinata. Far lavorare normalmente la macchina ed anzi in caso di fermo far circolare il bagno. Il giorno successivo scaricare completamente il bagno, togliere eventuali melme ed incrostazioni ed effettuare un buon risciacquo.

Non eccedere con la concentrazione per evitare possibili problemi di schiuma. Non far lavorare il bagno nel quale è stato versato METALUBE CLEAN 24, per più di una giornata lavorativa. Il bagno deve essere scaricato la sera del giorno di utilizzo del prodotto. Può essere utilizzato nei bagni lubrorefrigeranti sintetici o semisintetici (NON CON OLIO INTERO).

E il truciolo?

Il truciolo può essere aspirato e separato, in un attimo attraverso un apparecchio veramente utile.

Aspiratore per la pulizia delle vasche da trucioli ghisa grafite plastiche.
Questo aspiratore lavora con la macchina in funzione.

Tempo medio per la pulizia vasca da 8 a 15 minuti (mentre la macchina lavora)

Caratteristiche:
Aspirazione 100 l/m = 6.000 l/h
Aspira fino a 5 mt di profondità senza essere innescato

Il funzionamento è completamente pneumatico e questo evita eventuali “guasti” elettronici o cortocircuiti dovuti alle infiltrazione dell’emulsione.

Potete vederlo all’opera in questo video:

 

 

In pochi minuti vengono aspirati fino a 25 kg di trucioli:

 

Come sempre per informazioni o per un consulto tecnico non esitate a contattarmi.

Dott.Riccardo Saraceno

saracenozep@libero.it

tel. 335347823

Hai trovato interessante l'articolo? Condividi !

2 thoughts on “Come pulire le vasche delle macchine utensili? Non commettere errori attraverso pochi semplici trucchi.

  1. stefano marchesi

    buonasera
    potrei sapere il nome dell’aspiratore?

    grazie mille

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *