Come rimuovere l’inchiostro dai macchinari e dai pavimenti industriali in sicurezza senza buttare via salute e soldi.

By | 17 febbraio 2018

Nell’indsutria serigrafica e in tutte le aziende che hanno a che fare con i macchinari da stampa a foglio, accessori e macchine per la legatoria, si ritrovano a dover intervenire per rimuovere i depositi di inchiostri dalle suddette o dal pavimento immediatamente prossimo ad esse.

 

 

Anche chi si occupa della pulizia e ricondizionamento delle stesse macchine da stampa ha questo problema, naturalmente.

Solitamente, come spesso accade, la prima idea è quella di intervenire con del diluente, magari nitro, rimediato al ferramenta o dal fornitore degli inchiostri.

Sui pavimenti, il diluente, ha un’azione dannosa, in quanto se rivestito in resina, tende a disgregarla e a “sbiancarla”…riducendo drammaticamente la sua durata.

Sul diluente, occorre specificare oltretutto sempre, che si tratta di un composto anomalo, un ospite indesiderato e pericoloso all’interno della tua azienda.

Il diluente è incendiabile, cancerogeno e poco gradito da tutti gli organi preposti alla vigilanza in materia di sicurezza all’interno delle industre.

Quì di seguito un estratto di un manuale sulla sicurezza del lavoro:

 

 

“Ok ! ma io quest’inchiostro in qualche modo lo devo rimuovere, non posso restare con il pavimento nero, e i macchinari sporchi”.

 

Verissimo! infatti ora ti rivelerò come intervenire, abbandonando, l’affezzionatissimo diluente NITRO, che sei stato abituato ad utilizzare fino ad adesso.

Esistono in commercio, dei prodotti, diluibili in acqua, derivati dal trattamento delle pelli ed impiegati nel settore conciario.

Nell’industria conciaria infatti, le pelli, spesso si macchiano di materiale indesiderato come inchiostro, colla e vernice, tutte sostanze normalmente impiegate nella lavorazione che però schizzano quì e lì facendo anche danni.

I prodotti impiegati  hanno un’azione solubilizzante e sono sicuri perchè la pelle è un materiale molto delicato.

Solubilizza a fondo vernici e colori alla caseina e resine di rifinitura largamente presenti sulle pelli e sugli impianti di lavorazione.

Questi prodotti svolgono sulle superfici una elevata azione di rimozione di inchiostri, resine emulsionabili, sostanze grasse, vernici e coloranti,
colle e resine di rifiniture.

 

Ora però ti spiego qual’è il vantaggio AUTENTICO di questo tipo di prodotto….

 

Il prodotto è emulsionabile in acqua, a differenza del diluente, che si separa da essa (guarda il video in fondo alla pagina), e che non è assolutamente miscelabile.

 

  • Il prodotto, diluito al 10/20%, non perde la sua efficacia anzi la migliora ed abbatte il suo costo in uso.
  • Il prodotto diluito è PRIVO DI COV (composti organici volatili) dall’esalazione tossica.
  • il prodotto, diluito in acqua, non è incendiabile, e si può applicare a caldo, aumentando ulteriormente il suo potere pulente.
  • il prodotto può essere utilizzato anche all’interno di macchine lavapezzi, per la pulizia dei pezzi meccanici in modo automatico.

 

Ridurrai, nella massima sicurezza, il costo di pulizia, risolvendo completamente il problema della sicurezza.

 

Ho sperimentato, personalmente, questo tipo di detergente anche nella manutenzione delle macchine da stampa per l’ufficio, con estremo successo.

Spero che l’articolo ti sia stato utile, e ti invito, a contattarmi per valutare insieme l’impiego di questa soluzione.

 

Dott. Riccardo Saraceno
TEL. 335347823
saracenozep@libero.it

 

 

 

 

Hai trovato interessante l'articolo? Condividi !

3 thoughts on “Come rimuovere l’inchiostro dai macchinari e dai pavimenti industriali in sicurezza senza buttare via salute e soldi.

    1. Riccardo Saraceno Post author

      Salve è possibile applicarli manualmente attraverso degli sprayer (in viton o acciaio) oppure meccanicamente.

      Reply
  1. Riccardo Saraceno Post author

    ciao Fabio, grazie a te per la visita

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *