Come prevenire la dermatite da contatto in ambito lavorativo. Il rischio di paste lavamani abrasive aggressive.

By | 20 gennaio 2018

Un’altissima percentuale di attività lavorative può provocare dermatiti, siano esse TOSSICO-IRRITATIVE sia del tipo ALLERGICO. Grazie a particolari e idonei mezzi protettivi, è possibile prevenire e limitare questi fastidiosi disturbi.

La dermatite da contatto è una delle più diffuse malattie professionali. La dermatite da contatto si manifesta con arrossamenti, screpolatura, desquamazione e nei casi più gravi ulcerazione e nel 77% dei casi colpisce le vostre mani.

I PRINCIPALI FATTORI CHE PROVOCANO LA DERMATITE DA CONTATTO :

– Utilizzo di prodotti fortemente abrasivi che invece di pulire a fondo provocano micro-lesioni sulla pelle, nelle quali sedimentano batteri, virus, funghi e altri patogeni. Le paste lavamani in barattolo, solitamente, contengono degli scrub troppo abrasivi.

– Impiego di solventi per la rimozione di grasso e vernici, che pur funzionando danneggiano le barriere naturali della pelle, lasciandola secca e indifesa. In questo caso posso citare per esperienza il caso dei carrozzieri che utilizzano puntualmente il diluente per rimuovere la vernice, ignorando il fatto che la propria pelle assorba dei componenti tossici che oltre a danneggiare la cute penetrano a fondo nei tessuti.

– Utilizzo di ammoniaca o sgrassanti alcalini (ph 11 o 12) pensati per pulire pavimenti o macchine utensili e di sicuro non la vostra pelle (ph 5.5).

– Uso di paste lavamani in secchiello dove tutti infilano le mani; che diventano un vero e proprio ricettacolo di batteri, che trovano l’ambiente adatto in cui riprodursi e proliferare. Questo è praticamente lo standard di molte officine meccaniche, nelle quali in bagno campeggia il barattolo della pasta lavamani, magari anche umida e pronta a diffondere tutti i patogeni possibili e immaginabili.

Quì puoi vedere un video, in cui discuto di questa problematica con un esperto in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro:

 

Se vi siete riconosciuti in queste abitudini, bene, forse è venuto il momento di cambiare!

– Proteggere la pelle ogni volta che occorre con creme specifiche.
– Usare un prodotto lavamani senza abrasivi o solventi, con emollienti, che lasciano la pelle idratata e protetta.
– Usare un prodotto distribuito con un dispenser igienico, che evita qualsiasi contatto e quindi infezione.
– Usare un dispenser robusto o funzionale, che non si intasa ed eroga la giusta quantità di prodotto.

Come se non bastasse, le paste lavamani economiche, non puliscono efficacemente, in quanto, sulle mani rimane una leggera patina di unto, che alla lunga irrita la pelle perché non la fa traspirare.

 

IL PROBLEMA:

 

LA SOLUZIONE:



Il prodotto di cui ti parlo oggi è un best sellers, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. E’ un gel con microsfere di materiale naturale (pietra pomice) che sconfigge lo sporco e il sodiciume più resistente.

La pietra pomice è una roccia vulcanica porosa sfruttata nella cosmesi come elemento fondamentale per la cura e il benessere del corpo. Ma cos’è esattamente la pietra pomice? Si tratta di una pietra composta da una struttura di rocce eruttive effusive altamente porose e leggere che galleggiano.

Privo di solventi e fosfati, agisce senza aggredire. Non contiene abrasivi o solventi ed è energico senza essere aggressivo sulla pelle e dopo un risciacquo lascia una piacevole fragranza di limone.

Presente ormai da più di 20 anni sul mercato europeo e da più di 30 anni su quello americano, migliaia di clienti in tutto il mondo lo utilizzano con grande soddisfazione, apprezzando la sua azione lavamani profonda abbinata al rispetto dell’equilibrio della pelle.

Fra le Direttive Europee che nei prossimi anni entreranno in vigore, quella che concerne il divieto di utilizzo nei formulati chimici di componenti derivati da materie plastiche è una delle più significative. In tale ottica il nostro reparto R&D ha lavorato sulla formulazione e il risultato è stato un prodotto maggiormente evoluto dal punto di vista del profilo “ECO” mantenendo tuttavia inalterate le caratteristiche di efficacia e delicatezza.

Qual è la più importante differenza fra la formulazione tradizionale e quella “ECO”? Nello specifico la nuova formulazione è stata rivista per quanto concerne la componente abrasiva, fino ad ora composta da derivati di origine plastica ma che da ora sarà sostituita da derivati di origine naturale (pomice) e quindi non impattanti dal punto di vista ecologico. In questi ultimi mesi abbiamo coinvolto i nostri migliori clienti per darci la loro opinione sulla nuova formulazione attraverso dei test di utilizzo.

Per approfondire >  Pietra pomice: proprietà e benefici della pietra che galleggia

Il sistema prevede una bottiglia esclusiva da 1 gallone (=3,785 lt) appositamente studiata per adattarsi al dosatore D4000 che rappresenta il massimo della robustezza e della praticità.

E’ costruito con materiali robusti e concepiti per resistere all’uso continuo.
Si installa facilmente e la sostituzione dei flaconi è pratica e veloce.
Si possono impostare 4 differenti volumi di erogazione (da 1 a 5 ml).

PARADERM 21 Crema protettiva per la mani Protegge efficacemente la pelle delle mani dall’aggressione di agenti quali oli, grassi, morchia, catrame, oli da taglio, diluenti, derivati del petrolio, solventi clorurati e similari, vernici.

Per una consulenza gratuita non esitare a contattarmi.

TEL. 335347823

saracenozep@libero.it

Hai trovato interessante l'articolo? Condividi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *